Prato è stata al centro di un dibattito sul tema “Musica, scuola, territorio” che ha visto la partecipazione di personalità direttamente coinvolte nell’ambito dell’educazione musicale. Il 5 novembre 2004, al Centro per l’Arte Contemporanea “L. Pecci”, si è svolto un convegno che ha fatto il punto sulla situazione dell’educazione musicale in Toscana. Vi hanno partecipato i rappresentanti dei soggetti musicali attivi sul territorio: dai conservatori alle scuole di musica comunali private, agli istituti pareggiati, ai licei musicali. E’ un panorama quanto mai vario, che viene prendendo nuovi aspetti con la riforma dei conservatori in atto. Il convegno è stato organizzato dall’Associazione Italiana delle Scuole di Musica con la Regione Toscana, il Comune di Prato e Irre Toscana.
L’introduzione ai lavori è stata dell’assessore alla cultura del Comune di Prato. E’ seguito l’intervento di Sandra Logli, dirigente del settore Spettacolo della Giunta regionale Toscana per poi proseguire con gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni musicali; quindi i direttori del Conservatorio di Firenze, il presidente dell’AIdSM, il dirigente della Scuola Comunale “Verdi” di Prato. Nel pomeriggio sono intervenuti Franco Cambi, presidente dell’Irre Toscana e i direttori di scuole coinvolte nell’educazione musicale che in questi anni hanno portato avanti particolari sperimentazioni. Ha chiuso il convegno Mariella Zoppi, assessore alla cultura della regione Toscana.
Nel sito è possibile trovare la locandina del convegno e gli interventi di tutti i relatori.