Riceviamo dal Forum Nazionale dell’Educazione Musicale e pubblichiamo

“Carissime/i,
come sapete il 9 novembre scorso si è svolto a Roma il Seminario che il Forum ha organizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Presidi. E’ passato quasi un mese e mi scuso per il ritardo con cui ne scriviamo, ma ci sembra importante che il Forum sia informato su questa iniziativa. Su richiesta del mio gruppo di lavoro faccio quindi una breve cronaca. In sintesi l’iniziativa è andata molto bene e ha suscitato entusiasmo e partecipazione in tutti i presenti, docenti e dirigenti. Come gruppo avevamo pensato che fosse più efficace, soprattutto nei confronti dei Dirigenti scolastici, partire non da interventi verbali, ma da interventi “agiti”, che dimostrassero concretamente quanto e come la musica sia profondamente educativa e quali dinamiche possa attivare in un gruppo. Dopo i saluti di rito, da parte del Presidente ANP e di Giuliana, che ha brevemente presentato il Forum, siamo dunque “passati all’azione”.
Gli interventi di Lorella e di Eleonora hanno coinvolto i partecipanti dapprima in un brainstorming sulla parola “educazione”, poi in semplici attività di movimento nello spazio in relazione al battito cardiaco e al respiro, alla pulsazione, alla voce e all’uso di parole e testi ritmati. Al termine delle attività si sono riprese le parole e le frasi usate nel brainstorming per condurre con i partecipanti una riflessione sulla valenza formativa della musica.
Devo dire che la scelta si è rivelata davvero vincente: il coinvolgimento è stato molto intenso, si è creato un clima di partecipazione, condivisione e confronto che probabilmente non si sarebbe verificato se avessimo illustrato verbalmente gli stessi concetti. A noi interessava anche mostrare ai docenti e ai Dirigenti un modello di formazione basata sul rapporto fra esperienza e riflessione e credo che questo sia stato assimilato dai partecipanti.
Nella seconda parte della mattina sono arrivati gli interventi più tradizionali: la mia introduzione alla Tavola Rotonda e gli interventi successivi – di Giuliana e di una Dirigente scolastica molto attiva e competente (fra l’altro musicista ex insegnante in una SMIM) – hanno illustrato motivazioni, finalità, modalità della presenza della musica in ambito curricolare / extracurricolare e strategie per far interagire gli attori in campo, suggerendo alcuni indicatori di qualità che possano garantire l’efficacia dei progetti integrati fra settore pubblico e Terzo Settore, fra docenti interni alla scuola e operatori esterni. All’incontro erano presenti anche Checco Galtieri (nostro portavoce) , e Silvia Ruscazio dell’Associazione Musica Nova, che ringraziamo molto per essersi resi disponibili e ancora più per aver “sportivamente” partecipato a tutte le attività proposte!
Alla fine tutti erano molto soddisfatti della Giornata e l’ANP ci ha chiesto di sviluppare la collaborazione in futuro. Abbiamo raccolto gli indirizzi mail dei partecipanti, tutti disponibili e interessati a ricevere aggiornamenti dal Forum. Sugli sviluppi possibili rifletteremo all’interno del gruppo.
Missione compiuta, dunque. Questo incontro doveva servire da primo contatto con ANP per iniziare un percorso di collaborazione e credo che abbia centrato in pieno questo obiettivo.
Un caro saluto
Anna Maria Freschi”
annafreschi@fastwebnet.it